top of page
Cerca
  • Immagine del redattorePFL Group

Graduatorie GPS 2024: si sceglie una provincia per tutte le classi di concorso per cui si ha diritto

Le GPS sono le Graduatorie Provinciali per le Supplenze utilizzate in subordine alle GAE, laddove esistenti, per l’attribuzione delle supplenze annuali (31 agosto) e fino al termine delle attività didattiche (30 giugno). La prossima ordinanza, attesa per la primavera 2024, dovrebbe essere valida per gli anni scolastici 2024/25 e 2025/26.

Si potrà scegliere una sola provincia per tutte le Classi di Concorso alle quali si ha diritto

Quando il Ministero dell’Istruzione pubblicherà la relativa Ordinanza e la nota relativa all’aggiornamento delle Graduatorie Provinciali per le Supplenze, renderà noto probabilmente (come già accaduto nel 2022) la consistenza provinciale degli aspiranti.

Opzioni: domanda di primo inserimento, aggiornamento, trasferimento

  1. Inserimento per coloro che non erano presenti nelle GPS 2022;

  2. Aggiornamento per chi era già presente nelle GPS 2022;

  3. Trasferimento per chi era presente nelle GPS 2022 e vuole chiedere trasferimento in altra provincia. In quest’ultimo caso è possibile, contestualmente, aggiornare titoli e servizio.

Le domande potranno essere presentate in modalità telematica, tramite istanza online dove l’aspirante dichiarerà:

  1. Il possesso dei requisiti generali;

  2. Di essere fisicamente idoneo allo svolgimento delle funzioni proprie del personale docente o educativo per i distinti ruoli;

  3. Le eventuali condanne penali riportate (anche se sono stati concessi amnistia, indulto, condono o perdono giudiziale) e gli eventuali procedimenti penali pendenti in Italia e/o all’estero (tale dichiarazione deve essere resa anche se negativa, a pena di esclusione dalla procedura);

  4. L’indirizzo, comprensivo del CAP, il numero telefonico, il recapito di posta elettronica ordinaria o certificata presso cui chiede di ricevere le comunicazioni relative alla procedura. L’aspirante si impegna a far conoscere tempestivamente, tramite il sistema telematico, ogni eventuale variazione dei dati sopra richiamati;

  5. I titoli valutabili di cui alle tabelle allegate all’OM;

  6. Il consenso al trattamento dei dati personali ai sensi della normativa vigente;

  7. L’eventuale iscrizione nelle liste del collocamento obbligatorio, di cui all’articolo 8 della legge n. 68/1999, in quanto disoccupati alla scadenza dei termini per la presentazione della domanda. Coloro che non possono produrre il certificato di disoccupazione, poiché occupati con contratto a tempo determinato alla data di scadenza dell’istanza, indicano la data e la procedura in cui hanno presentato in precedenza la certificazione richiesta.

  8. I titoli di accesso richiesti, conseguiti entro la data di scadenza del termine stabilito per la presentazione delle domande, con l’esatta indicazione delle istituzioni che li hanno rilasciati.

Per i titoli di accesso e le relative scadenze ci saranno apposite indicazioni.

0 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

IL NUOVO PROFILO ATA: L’OPERATORE SCOLASTICO

L’Operatore Scolastico, nell’ambito di specifiche istruzioni e con responsabilità connessa alla corretta esecuzione del proprio lavoro, svolge un’attività caratterizzata da procedure ben definite che

RIAPERTURA GRADUATORIE ATA: QUALI NOVITÀ?

Imminente riapertura delle graduatorie ATA, prevista per il 2024: si è ancora in tempo per acquisire nuovi titoli? Assolutamente sì! Vediamo insieme le ultime novità riguardanti i titoli richiesti. CE

bottom of page